Modello Excel di lista della spesa

Un’abitudine che ha migliorato la mia economia domestica è l’utilizzo di un modello Excel per la lista della spesa. È stato un punto di svolta e non ho esitato un secondo a proporvelo affinché possiate incorporarlo nella vostra vita quotidiana.

Inoltre, non si tratta solo di come usarlo, ma di come e quando usarlo. Ok, non sono impazzita, ve lo prometto… vi spiego.

Contenuto

Come utilizzare il modello di lista della spesa in Excel?

Come tutto ciò che vi propongo, si tratta di un modello semplice che può essere utilizzato rapidamente e facilmente.

modello-ista-della-spesa

Come potete vedere, è molto intuitivo e dovete compilare i seguenti campi:

  • Articolo: alimento o qualsiasi cosa si debba acquistare, come banane, pesche, sacchi della spazzatura, ecc.
  • Stabilimento: dove si acquista. Si potrebbe voler acquistare la frutta al mercato o al negozio di frutta, oppure il pesce al Mercato Centrale. Qui potete indicarlo, in modo da non dimenticare nulla di qualsiasi stabilimento, in modo da poterlo filtrare senza problemi.
  • Categoria: a quale gruppo appartiene l’articolo. Serve per raggruppare le spese in ogni gruppo precedente. È disponibile un menu a tendina per selezionare la categoria.
  • Quantità: numero di articoli necessari
  • Prezzo per unità.
  • Totale: Calcola automaticamente il prezzo totale.
  • Nota: Luogo in cui è possibile fare qualsiasi annotazione sull’articolo. Se si dispone di un coupon o di uno sconto, se c’è solo un giorno alla settimana, se si deve andare di prima mattina, ecc.

Come potete vedere, si tratta di qualcosa di molto semplice e intuitivo e, come commento qui di seguito, presenta un’ampia gamma di vantaggi e anche alcuni altri trucchi quando si tratta di fare la lista della spesa che vi svelo.

Perché utilizzare il modello di lista della spesa in Excel?

Vedete, credo che abbia molteplici vantaggi che cercherò di elencare per farvi capire la mia posizione e spero che anche voi la metterete in pratica.

Vantaggio 1: risparmio economico

Una buona pianificazione della spesa è legata al risparmio economico, poiché compriamo solo ciò di cui abbiamo realmente bisogno e che mangeremo durante la settimana.

Se, nel pianificare il vostro menu settimanale, avete calcolato che avete bisogno, ad esempio, di 5 patate, comprerete solo quelle 5 patate. È molto più concreto e specifico che pensare: ho bisogno di patate, e si prendono quelle che si pensa, che raramente saranno esattamente 5, ma più che altro 6-7.

Questo è ancora più visibile con il seguente esempio: immaginate di andare al supermercato o altrove e di vedere degli ottimi pomodori con un colore incredibile e di comprarli.

Perché li comprate se non li userete? E un’altra domanda… Se li prendete, avete preso quelli che userete e che non avevate intenzione di usare? È molto difficile trovare la giusta quantità e non comprare troppo.

In breve, compreremo solo il necessario, e quindi spenderemo lo stretto necessario.

Vantaggio 2: meno sprechi di cibo

Avendo pianificato tutto e conoscendo le quantità da acquistare, la cosa più comune è che non sprechiamo cibo e non ne buttiamo via in eccesso.

Nel mondo odierno del consumismo, le persone fanno la spesa in modo compulsivo ed è molto comune che si finisca per buttare via una certa quantità di cibo al giorno o alla settimana perché va a male, perché non lo si consuma, ecc.

Un modo per ridurre questo fenomeno è utilizzare il menu settimanale e la lista della spesa per tenere traccia delle quantità necessarie.

Vantaggio 3: possibilità di migliorare l’alimentazione

Quando le cose sono pianificate e pensate, tendono a essere fatte meglio. È così e basta. E se si entra nella routine di pianificare la spesa, è molto probabile che i pasti e la dieta migliorino e abbiano un impatto diretto su di noi.

Ho ridotto il mio consumo di cibo ultra-processato e di cibo spazzatura in quantità elevate grazie a una buona pianificazione e gestione alimentare.

Prima, poiché non pianificavo nulla e non avevo un menu, quando andavo a preparare una ricetta qualsiasi, mi mancava sempre qualcosa e finivo per mangiare fast food o piatti pronti. Ora non lo faccio più e quindi ho sempre tutti gli ingredienti necessari per realizzare qualsiasi ricetta io abbia pianificato o previsto.

Quando fare la lista della spesa?

Ho letto e sentito dire in molte occasioni che quando si fa la lista della spesa o addirittura il menu, bisogna fermarsi a riflettere e organizzarsi con la pancia piena!

Il motivo è semplice ed è il seguente: Si pensa con la testa e non con la pancia. È molto probabile che se si esegue questo processo senza aver mangiato nulla, si finisca per annotare più cibo di quello di cui si ha realmente bisogno, perché «si pensa più con lo stomaco che con la testa».

Quando si è affamati, di solito si ingigantiscono i pasti e le esigenze alimentari e si finisce per acquistare troppo.

Scarica il modello di lista della spesa in Excel

Array
Valuta questo post
Web | + posts

Salve, mi chiamo Ángel Novella Estellés.
Sono un ingegnere industriale meccanico, collegiale COIICV n. 7668.
Lavoro con Excel da più di 10 anni.
È arrivato il momento di condividere con tutti voi le mie conoscenze e i modelli che ho realizzato nel corso degli anni come professionista.

Deja un comentario